AIDS

Aids.jpg

Primo dicembre ogni anno si ricorda il ploblema dell’HIV o meglio conosciuta AIDS o SIDA nel mondo. Dopo vent’anni che esiste questa epidemia e soprattutto negli ultimi 8 che si è fatto passi da gigante si evidenzia lo stretto legame esistente tra i diritti umani e l’accesso alla prevenzione e alla cura di Hiv e Aids. Nonostante gli sforzi internazionali che negli ultimi otto anni hanno ridotto i nuovi contagi di circa il 17%, ogni anno milioni di persone continuano ad essere infettate e, nei Paesi a basso e medio reddito, meno della metà riceve le terapie di cui ha bisogno.

Forse anche la paura paura di essere inscritti in una categoria di sieropositivi inoltre si sono diminuiti anche la diagnosi infatti a causa della violazione dei diritti umani è fortemente legata all’Aids e all’Hiv: è quotidiana infatti l’emarginazione di gruppi ad alto rischio di contagio, come i tossicodipendenti, prostitute che non prendono nessuna prevenzione e coloro che fanno sesso prolifero. Se ognuno potrebbe accedere al mixer di farmaci attenua il crollo della malattia. Purtroppo  La Giornata rappresenta perciò la giusta occasione affinchè siano garantiti questi diritti e raggiunti gli obiettivi prefissati sono migliorati anche se le zone del Terzo Mondo sono sempre svantaggiate.

Nel non diffondere la sieropositività  non serve una giornata che ce lo ricorda, servirebbe un vero programma che attualmente stanno per farlo alle scuole.

 

http://www.notiziarioitaliano.it/italia/saluteeambiente/25075/giornata-mondiale-dellaids.html

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

AIDSultima modifica: 2009-12-02T19:27:00+00:00da libergilida
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento