Walter Tobagi

Walter_Tobagi.jpg

Ricordare Walter Tobagi è quasi un obbligo nel rispetto del mondo che ha descritto e come una persona rivoluzionaria anche se non ha partecipato ai movimenti del “68.

Walter Tobagi nasce da famiglia proletaria (padre ferroviere) del sud che si trasferisce a Milano per lavoro.

 

Walter comincia a scrivere articoli intorno ai 16 anni. Uno dei primi pezzi firmati

è del ’64, una risposta argomentata allo scritto di un altro studente. Il giovane Tobagi

ha idee chiare, è già un riformista cosciente. E scrive:

“A Occidente e a Oriente si usano gli stessi sistemi. Dappertutto gli operai lavorano

alle catene di montaggio; né lo stato è un padrone meno duro dei “padroni del vapore”. La questione è un’altra, e riguarda diritti inalienabili dell’individuo: la sua

libertà spirituale, economica e sociale”.

Di Walter Tobagi molti di noi lo ricorderanno o avranno sentito che fu ucciso dai Brigatisti in quanto la ricerca dei fatti di cronaca lo portò a scoprire tanti luoghi comuni sulle Br e gli altri gruppi armati, denunciando, ancora una volta, i pericoli di un radicamento del fenomeno terroristico nelle fabbriche e negli altri luoghi di lavoro, come molti segnali gli avevano indicato.  Scrisse, ad esempio:

 « La sconfitta politica del terrorismo passa attraverso scelte coraggiose: è la famosa risaia da prosciugare, tenendo conto che i confini della risaia sono meglio definiti oggi che non tre mesi fa. E tenendo conto di un altro fattore decisivo: l’immagine delle Brigate rosse si è rovesciata, sono emerse falle e debolezze e forse non è azzardato pensare che tante confessioni nascono non dalla paura, quanto da dissensi interni, sull’organizzazione e sulla linea del partito armato ».

Tobagi tuttavia iniziò a scrivere in un giornale sportivo dove la sua indole di osservatore gli permetteva di scrivere tutta una riflessione personale che personalmente leggendola mi ha colpito; “A diciottenni si sogna che il compito di un giornalista sportivo sia quello di indirizzare i giovani allo sport, di educarli alla correttezza, all’impegno onesto e leale…La dura realtà non consente compromessi.

Perché il giornale deve vendere; per vendere deve raccontare cosa ha fatto ieri pomeriggio Suarez”.

 

 

 

Tratto Unione Giornalisti.it

Walter Tobagi Wilkipedia

Walter Tobagiultima modifica: 2010-05-28T20:04:00+00:00da libergilida
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento